Scuola Secondaria Superiore

  • La formazione turistica inizia dalla scuola superiore con due differenti offerte formative:

    • Istituto Tecnico (settore “economico”; indirizzo “turismo”) che rilascia il diploma di istruzione tecnica;
    • Istituto Professionale (settore “servizi”; indirizzo “servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera”) che rilascia il diploma di istruzione professionale, che prevede al suo interno tre articolazioni: enogastronomia, servizi di sala e vendita e accoglienza turistica.

     

    Sia gli Istituti Tecnici sia quelli Professionali prevedono attualmente un percorso didattico quinquennale che segue lo schema “2+2+1”: il primo biennio è dedicato all’acquisizione dei saperi e delle competenze previste per l’assolvimento dell’obbligo scolastico; il secondo biennio si articola in indirizzi secondo le richieste del territorio, del mondo del lavoro e delle professioni; il quinto anno, infine, si conclude con l’Esame di Stato che dà la possibilità di proseguire il percorso di studi accedendo all’Università.

    Oltre a quello quinquennale sopra descritto, l’orientamento professionale prevede la possibilità di intraprendere altri percorsi, triennali (che rilasciano la qualifica di Operatore professionale) e quadriennali (che rilasciano il diploma professionale di Tecnico). Tali offerte possono essere attivate dalle singole scuole in accordo con le Regioni ora competenti in materia (la Riforma Gelmini ha attuato, infatti, la modifica del Titolo V della Costituzione del 2001 che ha attribuito la competenza per la formazione professionale alle Regioni).

    Dopo le scuole superiori, l’offerta universitaria in ambito turistico prevede corsi di laurea specifici, come Scienze del turismo, o altri percorsi in ambiti disciplinari differenti (ad esempio economia o lingue) con contenuto turistico. L’offerta formativa consiste in una laurea di primo livello (detta triennale) e una di secondo livello (detta magistrale o specialistica). La laurea triennale rilascia il titolo accademico di Dottore. Successivamente, si può accedere ai corsi di laurea di secondo livello, che durano due anni e rilasciano il titolo accademico di Dottore Magistrale.

    A conclusione dei corsi di laurea si possono frequentare master universitari, di primo o secondo livello, ai quali si può accedere in base al titolo di studio conseguito. Una laurea triennale consente l’accesso a un master di primo livello, una laurea magistrale permette l’accesso a entrambi i livelli di master. I master hanno la durata di un anno. Il titolo accademico rilasciato è quello di Master universitario di primo o di secondo livello.